TECNICA DEL CLUSTERING

 

 

 

 

 

LA SCUOLA

 

 

LA PAGELLA

La pagella è emozionante come l’amicizia,

spaventosa da paura,

insospettata come un addio,

rigida come la vita.

 

Kerol PINTO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LA SCUOLA

E’ blu come il colore del divertimento,

è bigia come il colore del banco.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Consiglia ESPOSITO

 

 

LA SCUOLA

 

Divertente come un giro di giostra,

impegnativa come un’impresa,

difficile come un ricamo,

simpatica come un umorista,

piacevole come l’acqua fresca.

 

 

 

 

 

 

Giuseppina DI PALMA

 

 

 

LA SCUOLA

 

E’ rosa come il viso dei bambini,

bianca come i grembiulini,

marrone come le porte che si aprono,

verde come la nostra speranza.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Valeria LA ROCCA

 

 

 

E’ noiosa come un film,

piacevole come una giornata al mre,

colorata come una giostra,

nuova come le scarpe,

pulita come casa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Maddalena ESPOSITO

 

INTERROGAZIONE

 

Inaspettata come una notizia,

brillante come un discorso che stupisce,

interessante come un documentario,

deludente come un amore,

significativa come un libro.

 

 

 

 

 

 

 

 

Angela PAPARO

 

 

Divertente come il verso delle scimmie,

corta come la coda di un gatto,

facile come il gioco dei bambini.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Angela INTOCCIA

 

 

 

L’interrogazione è pesante come una salita,

inaspettata come un viaggio,

grandiosa come la felicità,

emozionante come una festa,

buia come un temporale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Kerol PINTO

 

 

 

LA FESTA

 

La festa è favolosa come la vita,

animata come la gioia,

stupenda come la natura,

eccitante come un desiderio,

insospettata come l’amora.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Kerol PINTO

 

 

 

E’ rumorosa come il traffico,

è profumata come una margherita,

è colorata come l’arcobaleno,

la festa è dolce come un babà.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Valeria LA ROCCA

 

La festa è divertente come una partita di pallone,

scherzosa come il pagliaccio che fa le magie,

noiosa come una giornata piovosa,

unica come un’amica,

fantastica come un film.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Angela PAPARO

 

IL GELATO

 

 

E’ marrone come la Nutella che si scioglie;

rosso come l’amore,

celeste come il cielo sereno,

giallo come il limone aspro.

 

Valeria LA ROCCA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LA MUSICA

 

La musica è dolce come il cioccolato,

intensa come la vita vissuta,

emozionante come una sorpresa,

originale come un abito,

armoniosa come l’arcobaleno.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giuseppina DI PALMA

 

 

Un flauto che suona,

una chitarra con le corde svolazzanti,

note che ballano,

orchestra con tanti strumenti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pasquale CALIENDO

 

 

 

La musica è bella come il sole,

fastidiosa come una mosca,

ripetitiva come un disco rotto,

allegra come una festa di compleanno.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Maddalena ESPOSITO

 

 

 

L’OROLOGIO

 

Lancette che girano,

orario di scuola,

vetro tondo,

tempo che vola,

meccanismo che gira.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pasquale CALIENDO

 

 

L’orologio è giallo come il sole che splende,

blu come il cielo stellato,

arancione come il tramonto,

rosso come una cornice che racchiude emozioni,

verde come un prato a primavera.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giuseppina DI PALMA

 

GIANNI RODARI

 

(GLI ODORI…)

 

Io so gli odori dei mestieri

Il mestiere dell’avvocato

Sa di accusato.

L’odore del matematico

Puzza di problematico.

Chi fa il contadino

Odora di fiori di giardino.

So anche l’odore dell’imbianchino

Che lavora con l’intonachino.

 

 

 

 

 

Alessandra ROMANO

 

Sento l’odore della carne appena tagliata dal macellaio,

sento il profumo dell’argilla dell’artigiano

quando crea un vaso,

sento il profumo dei campi appena coltivati dal contadino;

sento il profumo del ferro appena battuto dal fabbro.       Maddalena ESPOSITO

I lavori sono tanti

con profumi esorbitanti.

Ognuno ne ha uno che individua ciascuno.

C’è il profumo del panettiere

Che ci regala del buono nel paniere.

C’è quello del pasticciere

Che ci regala momenti di piacere.

C’è quello del muratore

Che riempie il mondo di pesante odore.

Molto più bello è quello dell’artista col pennello.

C’è quello dell’insegnante

Che non si arrende neanche davanti all’alunno più pesante.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Carolina DE FELICE

 

 

Io so gli odori dei mestieri:

il buon contadino sa di grano

che ha mietuto e macinato.

La cuoca sa di tagliatelle mentre lava le scodelle.

Il pescatore sa di tonno e di balena che ogni sera carica su una barca piena.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pasquale CALIENDO

 

 

GLI ODORI DEI PROFESSORI

 

 

La professoressa di Cittadinanza ha l’odore di cioccolato;

la professoressa di storia ha l’odore di una persona che ha tanto studiato;

la professoressa di geografia ha l’odore di una persona che ha tanto viaggiato;

il professore di tecnologia ha l’odore di serenità,

la professoressa di arte ha l’odore della creatività.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Carolina DE FELICE

 

Io so gli odori dei professori:

la professoressa di italiano ha sempre una penna in mano;

l professoressa di matematica ha sempre una problematica;

la professoressa di religione ci insegna la comunione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Carlo FILIPPONE

Io so gli odori dei professori:

l’odore di terriccio del prof. I tecnologia che fa sempre un capriccio;

della prof. di italiano che ci fa imparare.

L’odore di tifare della prof. di religione che ci fa rallegrare;

l’odore di pastelli della prof. di arte che ci fa disegnare castelli;

l’odore di progetto dei proff. Che ci mostrano un oggetto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Antonio ESPOSITO

 

Io so gli odori dei professori che quando mi interrogano divento di tutti i colori.

Bianco, rosso, gessetti colorati: tutti i bambini sono preparati.

C’è la prof. di matematica che sa bene l’informatica;

la prof. di geografia h molta simpatia e fa studiare in compagnia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Clorinda ESPOSITO

 

Io so gli odori dei professori:

la prof. di matemtica sa di informatica;

l prof. di italiano sa di brano;

la prof. di inglese odora come un eschimese;

la prof. di francese odora come un marchese.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Kerol PINTO

 

 

La prof. di geometria odor di maestria,

il professore di musica sa di acustica.

L prof. di francese odora di borghese,

la prof. di cittadinanza   e costituzione sa di istruzione;

il professore di tecnologia sa di energia,

la prof. di arte odora di carte;

la prof. di inglese sa di cortese,

la prof. di religione odora di confessione,

la prof. di storia odora di gloria,

la prof. di ginnastica odora di plastica.

 

 

 

 

 

 

 

Alessandra ROMANO

 

 

CECCO ANGIOLIERI

(Se fossi…)

 

Se fossi una maghetta sarei brava con la bacchetta ma preferisco essere una bambina buona e carina.

Se fossi una regina mi divertirei come una passerottina un po’ matta e un po’ birichina.

E se fossi una fatina costruirei una casa di plastilina tutta morbida e tenerina.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Carmelina CASTALDO

 

Se fossi un nuotatore nuoterei tutte le ore,

se fossi un messicano vedrei un vulcano,

se fossi un pittore lancerei il colore,

se fossi un mago farei comparire un ago,

se fossi un contadino berrei tanto vino,

se fossi un calciatore tirerei il pallone.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Luigi ESPOSITO MOCERINO

 

 

 

Se fossi un pilota correrei come una trota,

se fossi un parrucchiere farei un piacere,

se fossi un alpinista cadrei sulla pista,

se fossi un insegnante me ne andrei in un istante,

se fossi un poliziotto mangerei solo un biscotto,

se fossi un agricoltore arerei con il trattore,

se fossi Antonio sarei luccicante come il plutonio.

 

ISTITUTO COMPRENSIVO " DON MILANI – ALIPERTI "

DISTRETTO SCOLASTICO N° 31 C.F. 92041410637 Cod. Mecc. NAIC8DT004 - 80034  Marigliano (NA) Via Suor Felice Mautone

tel. 081/8411105 –  Fax 081/5191604 e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.